I fascisti ritornano in facoltà. Diamogli il benvenuto.

Questa settimana si è aperta con il ritorno alla facoltà di Scienze Politiche di una vecchia conoscenza: Azione Universitaria.

Nient’altro che la costola universitaria di Azione Giovani, formazione giovanile di quella che fu Alleanza Nazionale, ora PDL.

Dopo essersi rivendicati la riforma Gelmini, dopo aver appoggiato in parlamento le missioni di guerra in Afghanistan e Iraq, dopo aver avallato le manovre anti crisi che hanno portato ai tagli e allo smantellamento dello stato sociale, tornano sulla scena, cavalcando il malcontento contro questo sistema, per proporci fantomatiche soluzioni a problemi che loro stessi, per primi, hanno contribuito a creare.

Lo fanno cercando di dare parola in università a due individui, Renato Besana giornalista di Libero che vanta collaborazioni con l’estrema destra più squadrista e Oscar Giannino, prezzemolo dei talk show televisivi, noto apologeta dei tagli alla spesa sociale per coprire i miliardi di debiti delle banche.
Insomma fascisti “di lotta”, ma banchieri di governo.

Non siamo disposti ad accettare la loro presenza nelle università.

Martedì-Mercoledì dalle 10.00 volantinaggi
Mercoledì ore 15.00 assemblea di facoltà in aula 26

GIOVEDì DALLE 10.00 GIORNATA DI MOBILITAZIONE ANTIFASCISTA IN FACOLTA’

Assemblea Scienze Politiche

This entry was posted in Notizie Università. Bookmark the permalink.